Introduzione a Ethernet

INTRODUZIONE

Se state leggendo questa introduzione, probabilmente siete a digiuno di reti. Cercherò quindi di introdurvi a questo argomento e contemporaneamente a questo sito.
Una LAN, Local Area Network, cioè rete locale, è un sistema informatico costituito da più computer, comunicanti attraverso un qualche sistema trasmissivo. La rete è locale perchè la sua estensione non è molto vasta, al massimo non supera i 2Km, e spesso non si estende per più di 500m. . Si differenzia per questo dalle MAN, Metropolitan Area Network, con estensioni paragonabili a quelle di una città, e dalle WAN, Wide Area Network, reti di vaste dimensioni a livello geografico. Attraverso una rete non solo è possibile scambiare file o messaggi, ma anche diversi altri servizi, quali le stampanti o i modem, collegati fisicamente ad un solo nodo della rete, ma accessibili anche da tutti gli altri computer connessi.

 ETHERNET e TOKEN RING: i due tipi più diffusi

Scendendo più nel dettaglio, vediamo che sono due i tipi di rete maggiormente diffusi: Ethernet, di cui parlerò più specificatamente nel sito, e token ring di IBM. La differenza principale tra questi due tipi è che, mentre Ethernet possiede una struttura elettrica a bus, token ring è ad anello.
Un altra differenza molto importante è che, mentre in una rete Ethernet l’accesso alla rete è regolato dal sistema CSMA/CD, una tecnica che permette ad un computer di usare la rete solo se nessun altro la stava già usando, token ring sfrutta la sua struttura anulare facendo passare, ad intervalli predefiniti, da un computer all’altro, una “moneta virtuale”; solo chi è in possesso di tale moneta può trasmettere. La conseguenza immediata di questa diversità è quale tipo di traffico la rete riesce meglio a gestire. Per chiarire meglio le cose facciamo un esempio. Immaginate di essere collegati in video-conferenza con un’altra persona usando una rete Ethernet. Tutto funziona benissimo finchè, ad un certo punto, un altro computer si impadronisce della rete sfruttando una brevissima pausa nella vostra comunicazione, supponiamo anche che tale computer abbia intenzione di trasferire un file grande diverse decina di Mb. Cosa succede?
Succede che la vostra video-conferenza si interrompe bruscamente. L’unica cosa che si può fare è, o attendere pazientemente che il trasferimento di quel file finisca, oppure, se siete fortunati, riprendere il controllo della rete sfruttando una micro pausa generata da quel computer “prepotente” (basta, per esempio, il ritardo creato dal riposizionamento di una testina del disco rigido di quel computer). In ogni caso la situazione potrebbe ripresentarsi dall’inizio, e il flusso audio-video tra voi e il vostro interlocutore verrebbe trasmesso a scatti (voce compresa).
Se invece di una rete Ethernet, usaste una token ring, le cose migliorerebbero. Infatti, anche se un altro computer iniziasse a trasferire un file molto lungo, grazie alla politica della moneta, ogni computer avrebbe a disposizione un intervallo di tempo fisso per trasmettere i dati, allo scadere del quale la moneta passa al computer successivo. E’questo il motivo per cui si dice che token ring è una rete di tipo deterministico. In questo nuovo scenario, perchè la vostra video-conferenza proceda senza interruzioni, sarà sufficiente un semplice buffer (una memoria cuscinetto). Esso farà fronte alla pausa generata nel periodo di tempo in cui non avete la moneta e state aspettando che vi ritorni in possesso.
Sembrerebbe quindi che Ethernet sia un tipo di rete inefficiente, almeno rispetto a token ring. Perchè allora Ethernet è così diffusa?
Le ragioni del suo successo sono essenzialmente la sua semplicità e la sua economicità. Token ring infatti, è una rete che richiede maggiori costi in fase di installazione, oltre che un maggiore onere di gestione.